Home / Lavoro e Salute / Domani sit in di protesta dei lavoratori dell’indotto Eni


telegram-gazzetta-val-dagri telegram-gazzetta-val-dagriOK
lavoratori eni

Domani sit in di protesta dei lavoratori dell’indotto Eni

Si terrà mercoledì 23 marzo dalle ore 13 alle ore 14 davanti ai cancelli del Centro Oli di Viggiano il sit in di protesta dei lavoratori delle aziende dell’indotto Eni espulsi dal ciclo produttivo.

Più volte la Cgil ha denunciato la politica “quantomeno discutibile” nel processo di rinnovo dei contratti di lavoro di queste aziende che hanno deciso di operare delle riorganizzazioni interne favorendo alcuni lavoratori a dispetto di altri e penalizzando, tra l’altro, quelli con maggiore anzianità di servizio. Di fronte al silenzio delle aziende in questione che continuano, inoltre, a sottoporre i lavoratori a turni massacranti e straordinari per accumulare lavorazioni e quindi avere poi la possibilità di non rinnovare i contratti e garantire scorte di magazzino che consentano di far fronte alle richieste della committenza, la Cgil ha indetto un sit in di protesta per ribadire la propria netta contrarietà a comportamenti del genere, che destabilizzano i normali rapporti tra azienda e lavoratori, introducendo una variabile deprecabile: la conoscenza di politici locali che favoriscono il rinnovo di alcuni privilegiati a discapito di altri.

Sit in di protesta sono previsti anche in futuro ogni qual volta si avvicinerà la data di scadenza dei contratti “fino a quando – dice l’organizzazione – non verrà smantellato questo sistema clientelare a scapito del merito”.

 


sagra-del-fagiolo-sarconi

Leggi anche..

Screenshot-2016-06-07-09.09.42

Presidio ospedaliero Villa d’Agri, Pittella: non sarà cancellato ma…

FONTE: TRMTV.IT – “Nessuno vuole prendere una gomma e cancellare l’ospedale di Villa D’Agri dalla ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*