giovedì , 27 aprile 2017
Home 3 News da Sarconi 3 I sapori della Val d’Agri nelle pagine di “Bell’Italia”. Il servizio della rivista sui borghi del Parco
whatsapp sarconiweb
I sapori della Val d’Agri nelle pagine di “Bell’Italia”. Il servizio della rivista sui borghi del Parco

I sapori della Val d’Agri nelle pagine di “Bell’Italia”. Il servizio della rivista sui borghi del Parco

Un viaggio tra i sapori lucani dell’Alta Val d’Agri, presentato in una vetrina importante come quella della rivista Bell’Italia, è un biglietto da visita importante e impegnativo per il nostro territorio. Il numero di luglio della prestigiosa rivista di turismo made in Italy, ha dedicato un servizio ai percorsi enogastronomici di alcuni comuni del Parco, illustrando la dovizia dei piatti e la genuinità dei prodotti locali con i quali sono preparati. Nel servizio sono presentati prodotti ormai conosciuti, come il Canestrato di Moliterno e il Fagiolo di Sarconi, entrambi presidi Slow Food, proposti nelle pietanze che ne esaltano il gusto e la peculiarità. Anche la doc dei Vini delle Terre dell’Alta Val d’Agri è ben rappresentata, con il suo patrimonio di storia e tradizione legata agli insediamenti di Grumentum.
Le pagine di Bell’Italia dedicate ai piaceri della buona tavola, propongono tutti i prodotti che compongono il variegato ventaglio dell’offerta enogastronomica di questa parte del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, in una sorta di paniere del territorio che offre tra le sue produzioni tipiche anche i salumi, come il prosciutto di Marsicovetere, la pasta fresca, il fragrante pane e gli originali prodotti caseari di Paterno, e mille soluzioni gastronomiche proposte da agriturismi e ristoranti.
Nell’articolo dedicato della prestigiosa rivista, che già in passato si è occupata del nostro Parco e della sua biodiversità, sono menzionati produttori, operatori della ricettività turistica, rivenditori di prodotti tipici e autentici artigiani della cucina casereccia, ancora all’opera nelle nostre strutture. Autrice di questo interessante servizio è Auretta Monesi, che ha attraversato la nostra regione in occasione del press tour organizzato dall’Apt e che si è detta “innamorata della Basilicata, perché terra ancora incontaminata”. Nel numero in edicola in questi giorni, la giornalista lombarda, che cura la rubrica “Buona Italia” dedicata agli itinerari enogastronomici dei borghi meno conosciuti del Bel Paese, racconta del suo viaggio attraverso Marsico Nuovo, Marsicovetere, Moliterno, Viggiano,Sarconi, Montemurro e Paterno. Luoghi da scoprire. Testimonianze del patrimontio storico che qui si manifesta in tutte le forme più interessanti. Archeologia, tradizione, cultura gastronomica raccontano la terra della Val d’Agri.

FONTE: PNAL

Cattura

 


sagra-del-fagiolo-sarconi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*