mercoledì , 16 Ottobre 2019
Home 3 Primo piano 3 Sarconi: Tornano in azione i topi d’appartamento, quattro furti messi a segno in poche ore
Sarconi: Tornano in azione i topi d’appartamento, quattro furti messi a segno in poche ore

Sarconi: Tornano in azione i topi d’appartamento, quattro furti messi a segno in poche ore

Nuovi furti a Sarconi, prese di mira quattro abitazioni nel centro abitato. I ladri hanno colpito domenica scorsa, ma la notizia si è diffusa solamente nella giornata di lunedì quando in paese si parlava di quanto capitato.

Nella medesima giornata – nel tardo pomeriggio – entrambe le abitazioni sono state messe a soqquadro dai malintenzionati. Forzando gli ingressi, approfittando dell’assenza dei padroni di casa, i ladri hanno rubato contanti e qualche oggetto di valore lasciando ai proprietari l’amara scoperta al rientro dopo il lavoro o dopo una giornata trascorsa fuori casa. Nessuno dei vicini o dei passanti si è accorto di nulla, i ladri infatti hanno agito indisturbati portandosi via quanto hanno trovato nei locali.

Era da qualche mese che Sarconi non subiva più la presenza dei topi d’appartamento che si erano particolarmente accaniti con il paese della Val d’Agri tanto da far diffondere un malessere generale fra la popolazione preoccupata per le razzie messe a segno dai malviventi.

Ci si chiede allora se questa ondata di furti -perdonate il termine catastrofico- sia il riflesso peggiore della crisi globale e culturale che si sta riversando sul nostro paese, concentrando gli assalti in un arco di tempo piuttosto breve, oppure se si tratta di azioni pianificate da professionisti.
A giudicare dalle scarse refurtive, sembrerebbero più dei “tentativi di furto” in casa che delle vere e proprie rapine e dare una risposta al perché tali azioni continuino a perpetuarsi nonostante gli scarsi risultati è ancora un mistero.

Evoluzione o involuzione del “topo d’appartamento”? I cittadini possono considerarsi al sicuro nelle loro case, oppure potranno contare su un sostegno attivo e scrupoloso delle forze dell’ordine?
Domande lecite quelle dei cittadini, che non possono fare altro che prevenire al meglio i furti in casa usando le dovute accuratezze e/o sistemi di allarme. L’unica giusta soluzione sarebbe quella di incrementare i controlli a Sarconi durante le ore notturne e le prime del mattino. Nonostante il sistema di videosorveglianza pensato dall’amministrazione comunale a servizio dei cittadini con l’obiettivo di tenere sotto controllo i punti caldi del paese questi furti continuano ininterrottamente.

 

5 commenti

  1. Davide De Lorenzi

    Bah! A me pare solamenente follia.

  2. Infatti, sono d’accordo con Davide, non ci cascherebbe
    nemmeno il mio bisnonno: ma che dice questo Accinni ?
    Ma che lavoro fa il falegname ? Accinni rispondi se ci sei

  3. Davide De Lorenzi

    Tavola coi chiodi? Ma nemmeno nel medioevo! e soprattutto non ci cascherebbe neppure mia nonna!

  4. Carissimo Sig. Accinni, lei la fa facile, mentre in realtà continuano a rubare.
    Le soluzioni che da sono …. boh …. i chiodi, ma che dice ?

  5. GIULIO FILIPPO ACCINNI

    ci vogliono le telecamere, un impianto con più punti di osservazione, potrebbero tranquillamente sorvegliare diverse abitazioni. io l’ho messa e mi collego quotidianamente e dopo aver visto il filmato lo cancello. e poi ci sono mezzi rudimentali: tavola con chiodi appuntiti e arrugginiti per terra (all’interno sotto le stanze) come nel film il Giustiziere della notte. Sicuramente funziona. E, poi finiamola con questa omertà. Bisogna reagire. Basta mettere cartelli all’inizio del paese per area sottoposta a vigilanza ed impiantare poche decine di telecamere. Saluti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*