venerdì , 20 Settembre 2019
Home 3 Notizie belle e brutte 3 Lutto a Sarconi: Morto Don Vito Micucci parroco del paese. Mercoledì i funerali
Lutto a Sarconi: Morto Don Vito Micucci parroco del paese. Mercoledì i funerali

Lutto a Sarconi: Morto Don Vito Micucci parroco del paese. Mercoledì i funerali

Il 03 Novembre il Signore ha chiamato a sé don Vito Micucci.

E’ spirato questa mattina all’età di 84 anni don Vito Micucci, parroco di Sarconi dal 1958 al 2012. Negli ultimi anni “Vicario parrocchiale” di Santa Maria in Cielo Assunta in Sarconi,  aveva festeggiato recentemente il 57esimo anniversario di sacerdozio.

I funerali si terranno mercoledì pomeriggio alle ore 15.00 nella Chiesa Madre di Sarconi.

La sua ordinazione a sacerdote risale al 13 luglio del 1958 quando fresco di studi al seminario, S.E. Augusto BERTAZZONI gli conferì l’ordinazione.. Era benvoluto da tutti ed amava stare in compagnia della gente. Una motivo in più perchè a rimpiangerlo sia una comunita intera.

«Il suo ministero si è caratterizzato per la vicinanza alla sua gente, con la quale ha condiviso momenti lieti e tristi, grazie alla sua indole arguta e cordiale, e che non ha voluto abbandonare nemmeno quando le sue condizioni di salute si sono fatte precarie e le attività parrocchiali sempre più gravose: è morto, come desiderava, nella sua casa, ingombra degli oggetti legati al suo ministero e alle sue passioni». La sua missione tra la comunità è proseguita sempre con la solita passione e a Sarconi è diventato un personaggio apprezzato legato al territorio, un punto di riferimento per le associazioni e molte famiglie partecipando sempre agli eventi che venivano promossi. In questi anni ha visto coppie sposarsi, avere figli, che poi sono stati battezzati, hanno ricevuto la prima comunione e la cresima e si sono a loro volta sposati.

A lui, accolto oggi tra le braccia del Padre, chiediamo di aiutarci dal Cielo nel compimento dei nostri percorsi per essere autentici testimoni di Gesù Risorto.

” La comunità  di Sarconi La ringrazia infinitamente per la Sua opera pastorale, il Suo instancabile impegno e la Sua sensibilità  culturale. La ricorderemo sempre con grande affetto”. Ciao amatissimo nostro don Vito”.

“Finché era più giovane,
l’uomo poteva ancora immaginarsi
di essere lui stesso
ad andare incontro al suo Signore.
L’età deve diventare per lui,
l’occasione per scoprire
che invece è il Signore,
che gli viene incontro
per assumere il suo destino”.
(K. Barth)

Foto di Domenico Strommillo

Foto di Domenico Strommillo

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*